Sono molto orgogliosa di annunciare che il mio articolo intitolato “Activating the water-energy-food nexus in city” è stato pubblicato su INTERSECTING – Bending the linear economy: on urban metabolic vol9 di Global Solutions Initiative.


Il concetto di metabolismo urbano consente di tracciare i collegamenti tra le aree urbane, periurbane e rurali, da cui le città ottengono risorse essenziali come cibo, acqua e altri materiali. Ma come interpretare i flussi in entrata e in uscita dalla città?
Invece di concentrarsi solo sulla circolarizzazione dei flussi in uscita, come quelli dei rifiuti, ci si dovrebbe concentrare anche sulla riduzione dei flussi in entrata, che sono la chiave per ridurre la dipendenza dei territori dal mondo esterno. Per affrontare la crescente scarsità di risorse innescata dalla pressione combinata dell’economica, del cambiamento climatico e dell’urbanizzazione, l’approccio Water-Energy-Food (WEF) Nexus si rivela molto efficace: si tratta di un framework sviluppato dalle Nazioni Unite per indagare i collegamenti di dipendenza reciproca tra questi tre elementi, per ridurre i trade-off e promuovere lo sviluppo sostenibile nei sistemi urbani.

Una proposta per attivare un metabolismo circolare delle risorse fondamentali per le nostre città, per le quali non vi è auto-sufficienza: acqua, energia e cibo.