Puntata speciale del podcast “Pensa Circolare” di Carlo Ghiglietti con Paola Pluchino basato sull’articolo Blind spot: il lato oscuro dell’economia circolare pubblicato su Materia Rinnovabile.

Oggi il rischio principale per l’Economia Circolare è legato alla dicotomia tra eco-efficienza ed eco-efficacia, due concetti che, come ben evidenziato da McDonough & Braungart, sono due facce della stessa medaglia e devono essere correttamente bilanciati per innescare veri processi circolari.

Cercare infatti di chiudere a tutti i costi i circuiti di un processo circolare, senza prestare attenzione al risultato finale e alle conseguenze indirette prodotte, come le esternalità che sono parte integrante del processo di cambiamento, può risultare potenzialmente insostenibile per l’ambiente o per il contesto socio-economico locale. Ciò porta sì, a qualificare un progetto come “circolare” (eco-efficiente), ma a tutti gli effetti rimane lontano dai paradigmi – pilastri – della sostenibilità (eco-efficacia).

Si parla quindi di Punti Ciechi o Blind Spot, come fasi concettuali di un progetto che non vengono considerati, ma che di fatto attenuano o in alcuni casi annullano l’effetto circolare del processo stesso.

Ascolta il Podcast

[spreaker type=player resource="episode_id=42034329"]